Home Tech Ransomware: come liberarti dal ricatto di un hacker – FOTO

Ransomware: come liberarti dal ricatto di un hacker – FOTO

no-more-ransom-ransomware-hacker-2

La piaga del Ransomware è in forte aumento negli ultimi tempi: all’inizio di quest’anno, un ospedale di Hollywood ha pagato $ 17.000 (sotto forma di Bitcoin) un gruppo di hacker che aveva crittografato i loro file, per sbloccarli e riavere l’accesso ad essi. E ancora: un’università canadese ha pagato $ 20mila per la stessa ragione appena il mese scorso.

no-more-ransom-ransomware-hacker-3

E no, neanche noi privati siamo al sicuro da questi attacchi: nel mese di marzo, una nuova tipologia di Ransomware ha iniziato a fare il giro del web con la capacità di crittografare l’intero disco rigido.

Se volete scongiurare un attacco del genere o siete stati vittima di un Ransomware, ci sono poche vie d’uscita che non comportano il dover pagare l’hacker: No More Ransom, un sito messo su da quei bravi ragazzi dell’Interpol insieme alla polizia olandese, Kaspersky e Intel, offre una serie di strumenti di rilevazione e di decrittografia e allo stesso tempo consigli su come proteggere i dati da Ransomware.

no-more-ransom-ransomware-hacker-1

È inoltre possibile, caricare i file sul sito e verificare se una delle 160.000 chiavi di decrittazione che che ci sono nel suo database può essere utilizzata per ‘sbloccare’ la situazione.

Insomma: non è un rimedio infallibile ma di certo vale la pena buttarci un occhio prima di pagare quei maledetti che vi hanno ‘bloccato’.