Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

No Comments

Monitoraggio delle prestazioni: arriva il wearable per il PENE - FOTO


canale-Telegram-senoecoseno

Siamo abituati all’idea di essere sotto il costante monitoraggio delle nostre funzioni vitali, dei nostri passi e delle calorie bruciate grazie ai vari wearable che un mercato sempre più grande offre ai propri consumatori.

wearable-pene-icon-british_condoms

Siamo nel 2017 e non poteva non arrivare un wearable che monitorasse anche ‘altre’ nostre funzioni vitali, come ad esempio quelle del pene. L’azienda inglese British Condoms ha lanciato il preordine per l’i.Con, una sorta di anello/preservativo smart che utilizza un nano-chip e vari sensori per misurare e memorizzare numerosi dati durante il sesso:

  • circonferenza del pene
  • “velocità media” dell’IN&OUT
  • il numero totale di ‘spinte’
  • calorie bruciate
  • temperatura media cutanea
  • la frequenza con cui fate sesso

GIMME THE DATA:

Una volta completata una ‘sessione’, è possibile utilizzare l’applicazione i.Con (presente sia per iPhone che per Android) e scaricare i dati più recenti utilizzando la porta micro USB integrata. È inoltre possibile collegare il dispositivo al computer o ad una presa per caricarlo.

DOVE SI METTE?

L’anello è stato progettato per essere posizionato alla base del pene e quei santi ragazzi della British Condoms sostengono che se usato con un preservativo sarà utile anche per ‘bloccare’ il preservativo, impedendo che scivoli via durante il rapporto.

DI COSA È FATTO?

L’anello è realizzato con una gomma sintetica e contiene una piccola unità in carbonio impermeabile che ospita il chip. i.Con ha fatto sapere che il dispositivo non influenzerà la sensazione per l’utilizzatore e neanche al loro partner sessuale. “Non sapete che i.Con è lì, ed è estremamente leggero e non invasivo”.

(Visited 507 times, 1 visits today)
Clicca Mi Piace!