Home Tech Jack Dorsey, CEO di Twitter, liquidato da Trump

Jack Dorsey, CEO di Twitter, liquidato da Trump

donald-trump-jack-dorsey

È risaputo che buona parte della campagna elettorale per le presidenziali americane sia passata per Twitter. E una delle grandi TweetStar è stata sicuramente Donald Trump.

Twitter, specialmente per l’attuale Presidente degli USA, ha rappresentato una piattaforma ideale per lanciare i suoi slogan populisti, le sue menzogne e blastare le gggenti manco fosse Mentana (cit.) in solo 140 caratteri.

Eppure Jack Dorsey, CEO di Twitter, è stato l’unico a non essere stato invitato alla conferenza Tech organizzata da Trump, a New York. Tra gli altri, saranno presenti: Larry Page (CEO di Alphabet, aka Google), la COO di Facebook Sheryl Sandberg, Satya Nadella di Microsoft e ovviamente il buon vecchio Elon.

trump-conferenza-tech

Nonostante il declino di Twitter, ci sembra molto strana l’assenza di Dorsey.

Sarà forse dovuta al fatto che sarà proprio lui ad intervistare Edward Snowden? Dopotutto, il CEO di Twitter fu uno dei grandi sostenitori, lo scorso settembre, della campagna Pardon Snowden.

[UPDATE]

In una nota diffusa da Reuters, il ‘transition team’ di Trump ha fatto sapere che il CEO di Twitter non è stato invitato perché la piattaforma non è abbastanza rilevante (specialmente se messa a confronto con aziende come Facebook, Tesla e Google. Basti pensare che l’attuale valutazione di Tesla è di circa $31,5 miliardi, rispetto agli appena $13.5 miliardi di dollari di Twitter.