Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

No Comments

Il colosso Pornhub passa ad HTTPS


canale-Telegram-senoecoseno

( iscriviti al canale Telegram NOW )

 Pensavamo ad uno scherzo in ritardo visto che la notizia è dei primi giorni di aprile ma quando si parla di sicurezza e privacy c’è poco da scherzare. Abbiamo la conferma che il colosso del porno online, Pornhub, ha switchato ad HTTPS.

pornhub-HTTPS

Motivo 1.

Il Congress americano ha votato per abrogare alcune restrizioni che impedivano ai fornitori di servizi Internet (Internet Service Provider, aka IPS) di vendere la cronologia della vostra navigazione ad acquirenti di terze parti senza il vostro consenso. Con l’HTTPS non è possibile fermere l’ISP dal vedere che avete visitato Pornhub ma potrete nascondere quale video avete guardato. Da qualche giorno Pornhub supporta la crittografia su tutto il suo sito come impostazione predefinita. Lo stesso ha fatto anche il fratello minore YouPorn lo scorso 4 aprile.

Motivo 2.

Pornhub ha preso questa decisione perché vuole far sentire al sicuro i suoi utenti quando usufruiscono dei suoi servizi, quando visitano il suo portale per lo streaming di pornazzi e soddisfare le loro fantasie più spinte.

Pensate che  solo 3 degli 11 portali di riferimento più grandi di porno online supportano la crittografia HTTPS. Fortunatamente si sono aggiunti anche Pornhub e YouPorn alla lista (fonte l’ultimo rapporto di Google sulla trasparenza).

“Qui a Pornhub, con oltre 70 milioni di visitatori al giorno, abbiamo voluto continuare il nostro impegno concreto per massimizzare la privacy dei nostri utenti, assicurando che ciò che fanno sulla nostra piattaforma rimanga strettamente confidenziale. Con il passaggio ad HTTPS siamo in grado di proteggere la loro identità così come poterli tutelare dall’esposizione a malware da parte di terzi”. Parola del vicepresidente di PornHub, Corey Price.

(Visited 1.769 times, 1 visits today)
Clicca Mi Piace!