Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

No Comments

I Foo Fighters irrompono contro la manifestazione omofoba - VIDEO

Dopo l’appello, a suon di ‘Learn to Fly’, di 1000 musicisti per chiedere a Dave Grohl di andare a suonare a Cesena (clicca QUI!), i Foo Fighters tornano a far parlare di sè.

Stiamo parlando del nuovo attacco da parte della famosa band ai fedeli della Westboro Baptist Church, una delle Chiese cristiane più conservatrici e palesemente omofobe degli Stati Uniti d’America. Non si tratta della prima volta. Già nel 2011, il gruppo guidato da Dave Grohl aveva replicato alle contestazioni (“Band che incita alla fornicazione, all’adulterio e all’idolatria!”) con una canzone scritta in risposta a queste critiche.

screen-shot-2015-08-22-at-6-59-04-pm

Per questa occasione, invece, la band ha interrotto il sit-in omofobo della Westboro Baptist Church (a suon di “Dio odia i froci”), arrivando a bordo di un pick-up nero e sulle note di ‘Never gonna give you up’ di Rick Astley.

Non è finita qui.

Grohl, infatti, ha anche fatto un piccolo discorso divenuto, in breve tempo virale sia sul web che sui diversi social network: “Dio benedica l’America, tutta quanta. Non importa se siete bianchi, neri, viola o verdi, se venite dalla Pennsylvania o dalla Transilvania, se siete per Lady Gaga o per i Lady Antebellum: gli uomini amano le donne, le donne amano gli uomini, gli uomini amano gli uomini e le donne amano le donne. E voi sapete quanto questo ci piaccia. Dio benedica l’America”.

(Visited 310 times, 1 visits today)
Clicca Mi Piace!