Home Tech Samsung S7 e S7 Edge ereditano parti del Note 7

Samsung S7 e S7 Edge ereditano parti del Note 7

Samsung Galaxy Note 7 Note7

Il Samsung Galaxy Note 7 è morto, ve lo avevamo raccontato QUI, ma lascia in eredità una parte di se, anzi molte parti di se che continuano a vivere nei Galaxy S7 e S7 Edge. Molti possessori di S7 riportano infatti che un recente update ha portato molte (quasi tutte) delle feature del Galaxy Note 7 sui due dispositivi di punta della Samsung.Samsung Galaxy Note 7 Note7

L’update porta sugli S7 la funzione always-on del Note come anche la possibilità di customizzare totalmente tale funzione, gli utenti possono scegliere di mostrare una fotografia o un orologio (digitale o analogico) e di mostrare notifiche.

Non tutte le feature funzionano perfettamente, gli utenti infatti riportano che le notifiche dell’app Samsung e-mail non vengono mostrate perfettamente sui due modelli di S7 e ovviamente mancano tutte le feature collegate alla S-Pen.

E’ ovvio perché Samsung faccia questo porting, primo per gli ex-possessori di Note  7 che sono passati all’S7, in modo da rendere il passaggio il più famigliare possibile e secondo per aggiungere valore a questi due dispositivi che sono ormai sul mercato già da qualche mese.

Inoltre in questo modo Samsung vuole continuare a far vivere la dinastia dei Note, considerando che molto probabilmente il prossimo anno vedremo un ritorno anche se il futuro device non avrà quasi sicuramente il nome “Note”.