Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

No Comments

Il primo smartwatch di Montblanc (e Tag Heuer)


Montblanc sta facendo molto parlare di sè per la sua decisione di buttarsi nel mondo della tecnologia wearable con la produzione, in collaborazione con Tag Heuer, del suo primissimo orologio con a bordo Android Wear.

Quella in corso nel mondo luxury, è una vera e propria gara del lusso ma Montblanc ha pensato ad un approccio che combina elementi della ‘vecchia scuola’ con la tecnologia moderna legata ai wearable.

montblanc-summit-1

(Credit: Vlad Savov / The Verge)

Cinturino standard sì ma luxury.

Partiamo dal nome, si chiama Summit e con il dire che si tratta di un orologio con 46mm di diametro ed uno spessore di 12,5mm, quindi di dimensioni non proprio minute. Il prezzo parte da 890 dollari, fino a 930 dollari per il cinturino (standard 22mm) in pelle ‘sfumata’: quindi siamo decisamente in fascia luxury.

C’è poi una terza opzione con scocca in titanio che prevede un prezzo di partenza di 980 dollari con il cinturino basic, fino ad arrivare a 1,020 dollari per quello ‘speciale’.

montblanc-summit

(Credit: Vlad Savov / The Verge)

Display e OS.

Il display AMOLED da 1,39 pollici è protetto da una cover in vetro zaffiro ed ha una risoluzione di 400×400. L’OS è l’ormai immancabile Android Wear 2.0 con qualche app preinstallata: Foursquare, Uber, Runtastic e alcune custom watchface di Montblanc. Come per l’LG Watch Sport, a bordo c’è anche Google Assistant.

Il Montblanc Summit ha sicuramente catturato la nostra attenzione e sappiamo bene che siamo in fascia luxury e non temete: se non ve lo potete permettere, ci sono sempre le valide opzioni (rivali) ma più abbordabili di LG Watch e Gear S3 di Samsung.

(Visited 115 times, 1 visits today)
Clicca Mi Piace!